40yr logo

 

Da un garage alla conquista del mercato mondiale

Quarant'anni fa, l'ingegnere e fisico Reid Anderson ha iniziato una storia di successo in un garage nella Silicon Valley, California, sinonimo oggi in tutto il mondo di elevatissima qualità nel campo dei supporti di archiviazione. Verbatim taglia il traguardo dei 40 anni come quarto produttore, in ordine di importanza all'interno del mercato europeo, di supporti di archiviazione e come leader nel mercato mondiale per i supporti di archiviazione ottica. Oggi, Verbatim EUMEA è sotto la direzione di Gary Milner, che nel 2008 ha preso il posto di Jürgen Fritz, presidente di Verbatim EUMEA per 20 lunghi anni costellati di grandi successi.

Tutto cominciò nel 1969, con il nome di Information Terminals Corporation (ITC), quando Anderson intuì il potenziale di mercato dei supporti di archiviazione per computer. Per il suo primo prodotto, l'allora piccola azienda iniziò inserendo un nastro in cassette acquistate in precedenza e in seguito iniziò a produrre cassette per conto proprio, in policarbonato, che garantivano un'ottima stabilità e precisione. Nel 1972, la quota globale di ITC relativa a questo prodotto era del 90% e l'azienda contava circa 30 dipendenti. Nel 1973, gli ingegneri che lavoravano a ITC svilupparono il primo floppy disk da 8 pollici della IBM, per creare un involucro speciale che proteggesse il disco dallo sporco e dagli urti. L'azienda continuò a crescere e nel 1976 venne costruito il primo impianto di produzione di ITC, nel quale ai dischi veniva applicato un esclusivo rivestimento in Teflon grazie a un innovativo processo di produzione. Il disco venne lanciato sul mercato con il nome di "Verbatim", che in latino significa "alla lettera", e in seguito divenne disponibile anche in formato 5,25 pollici. Rispetto a oggi, questi dischi a grande formato potevano memorizzare dati di piccole dimensioni: soltanto poche pagine di testo.

Mentre fino ad allora i prodotti venivano venduti soltanto agli OEM, l'azienda ha in seguito esteso il suo giro di affari al settore distributivo. Quando ormai il suo personale superava le 1.000 unità, l'azienda cambiò il nome in "Verbatim", come riconoscimento verso il suo prodotto più venduto, e nel 1979 venne quotata in borsa. Due anni dopo, con il lancio del dischetto DataLifePlus, l'azienda continuò ad espandersi e ad accrescere la sua reputazione di produttore di supporti di archiviazione,

Fondando una joint venture con Mitsubishi Kasei, per entrare nel mercato giapponese. Mentre negli anni successivi il dischetto da 3,5 pollici riscuoteva un enorme successo sul mercato, la necessità di costruire nuovi impianti di produzione richiedeva ulteriori sforzi finanziari, che ebbero come conseguenza la vendita dell'azienda nel 1984 alla Eastman Kodak, specialista di fotografia e pellicole.

Tuttavia, dopo 5 anni di collaborazione, le aziende sciolsero la società e Mitsubishi Kasei, che nel 1990 si era fusa con Mitsubishi Petrochemical, dando vita alla Mitsubishi Chemical Corporation, divenne nuovamente il proprietario dell'azienda. Oggi, la società madre ha assunto la denominazione Mitsubishi Kagaku Media.

Negli anni '90, quando Verbatim si era ormai affermata come azienda leader nella produzione di floppy disk, il mercato si stava già evolvendo verso i supporti magneto-ottici in formati di dimensioni più piccole e con maggiore capacità di archiviazione. In questo campo, Verbatim è diventato il principale protagonista del mercato e conserva tuttora una posizione di leader nella produzione di CD e DVD vergine. Verbatim è stato, e ancora adesso è, uno dei pochi produttori a mantenere nel suo portafoglio tutti i formati e prodotti più comuni, tra cui prodotti precursori sul mercato o che hanno superato determinati test.

time line image

Nella ricerca e nello sviluppo sta la chiave del successo, ora come nel futuro
Ogni giorno, il volume di dati aumenta e con esso la necessità di supporti di archiviazione moderni. Le soluzioni di archiviazione portatili come dischi rigidi esterni o unità USB, oltre a schede flash per telefoni cellulari, PDA, fotocamere e videocamere, sono prodotti che al giorno d'oggi riscuotono un buon successo sul mercato. Anche Verbatim ha recentemente iniziato a muoversi nel settore delle unità solid state, basate su memoria flash, grazie all'ExpressCard SSD.

"I clienti chiedono innanzitutto affidabilità e qualità. Noi veniamo incontro a questi loro desideri grazie a un lavoro di sviluppo meticoloso svolto con i migliori componenti e con precisione nei processi di produzione," così Gary Milner spiega gli elevati standard di qualità di Verbatim. "I nostri obiettivi si riflettono nel nostro slogan: 'Technology you can trust', ovvero una tecnologia affidabile, e nel fatto che effettivamente i nostri prodotti mantengono le promesse, come è sempre stato in questi 40 anni."

I dati eccezionali sulle vendite di dischi rigidi esterni nel 2008, solo un anno dopo essere entrata in questo tipo di mercato (a metà del 2007), confermano la strategia vincente dell'azienda.

Grazie a eleganti apparecchiature per l'home entertainment, quali MediaStation Pro, Verbatim spopola nei soggiorni delle case. Accessori quali altoparlanti, auricolari e cuffie, mouse e tappetini mouse sono solo alcuni dei prodotti di successo di Verbatim.

"Guardiamo al nostro passato con orgoglio, perché grazie ai nostri prodotti innovativi, siamo sempre stati all'avanguardia nel mercato dell'archiviazione e continueremo a esserlo in futuro, con la nostra strategia basata su quattro prodotti principali, supporti di archiviazione ottica, dischi rigidi esterni, memoria flash e loro relativi accessori, offriamo un'ampia selezione molto attraente di prodotti di elevata qualità. Stiamo inoltre lavorando per estendere ulteriormente la nostra leadership sul mercato nel campo dei supporti di archiviazione ottica; desideriamo entrare nei mercati di tutti i nuovi supporti di archiviazione e continuare a rafforzare la nostra varietà di prodotti," Afferma Milner.