Icone






Base: la base di una lampadina è la parte che fornisce il collegamento elettrico e meccanico all'apparecchio luminoso. Un sistema standardizzato per le basi delle lampadine garantisce l'interoperabilità e la facile sostituzione.
Verbatim offre lampade a LED con gli attacchi per lampada più diffusi.
Angolo del fascio: si definisce come l'angolo in cui l'intensità luminosa di una sorgente luminosa direzionale è al 50% dell'intensità luminosa massima della luce emessa. Si tratta dell'angolo tra l'intensità di picco e il 50% dell'intensità di picco a piena ampiezza, con riferimento a entrambi i lati dell'asse del fascio luminoso. 

Colore: indica il colore dell'alloggiamento (nero, bianco, argento) del prodotto. 
Indicatore di resa cromatica (IRC): descrive le proprietà di resa del colore, l'aspetto visivo di oggetti illuminati da una sorgente luminosa, paragonato a una sorgente di riferimento della stessa temperatura di colore. Su una scala da 0 a 100, indica la capacità di riprodurre fedelmente i colori e dipende dallo spettro della sorgente luminosa.
Temperatura di colore in Kelvin (K): è l'aspetto cromatico della luce in confronto a un radiatore a corpo nero ideale. Secondo la normativa EN12464, le temperature di colore si classificano in 3 gruppi: bianco caldo (<3300 K), bianco neutro o intermedio (3300 K-5300 K) e bianco freddo (>5300 K).
DALI: Il DALI (Digital Addressable Lighting Interface) è uno standard mondiale e un protocollo aperto per le comunicazioni e il controllo di apparecchi luminosi tra cui alimentatori e dispositivi di controllo. Garantisce l'interoperabilità con i componenti del sistema DALI e il controllo intelligente dell'illuminazione.
Intensità regolabile: tramite taglio di fase ascendente (leading edge) e taglio di fase discendente (trailing edge).
Efficienza energetica: la classe energetica secondo la direttiva UE 1194/2012 suddivide l'efficienza energetica in categorie e requisiti ecocompatibili per lampade a LED direzionali e non direzionali. Le lampadine a LED Verbatim vanno dalla classe energetica A alla A++.

Protezione d'ingresso : la classificazione IP (ingress protection) indica il livello di protezione dalla penetrazione di corpi estranei e liquidi. La prima cifra si riferisce alla protezione da oggetti solidi mentre la seconda cifra indica la protezione dai liquidi. In genere, maggiore è il valore, più sarà protetto il dispositivo LED sia dall'infiltrazione di solidi che di liquidi, partendo da "0" come valore di protezione nulla.
Installazione: l'installazione in un sistema di illuminazione aperto
Durata (L70) in ore: si definisce come il tempo fino al quale l'emissione luminosa di un dispositivo LED non diminuisce del 70% rispetto all'emissione iniziale. Indica inoltre l'alterazione del flusso luminoso, ovvero la riduzione dei lumen generati che si verifica con il funzionamento del dispositivo LED.
  Classe di sicurezza: la classe di sicurezza definisce i requisiti di protezione e isolamento in materia di protezione dalle scosse elettriche. Mentre la protezione nella Classe III per l'illuminazione a bassa tensione si affida all'alimentazione SELV, la Classe I necessita la messa a terra e il doppio isolamento di Classe III a titolo precauzionale.
Classe I
Gli apparecchi di illuminazione di questa classe sono isolati elettricamente e provvisti di messa a terra. La messa a terra protegge le parti metalliche esposte che potrebbero condurre elettricità in caso di guasto all'isolamento principale.
Classe II
Gli apparecchi di illuminazione di questa classe sono progettati e realizzati in modo che la protezione dalle scosse elettriche non si basi solo sull'isolamento. Ciò è possibile tramite il doppio isolamento o l'isolamento rinforzato. Non occorre alcuna messa a terra.
Classe III
In questo caso la protezione da scosse elettriche si basa sull'alimentazione Safety Extra - Low Voltage (SELV) in cui non si generano tensioni maggiori rispetto a SELV (max. 50 Vca rms).
Tensione: indica la tensione necessaria al funzionamento del dispositivo LED. Per il funzionamento di lampadine LED a 12 V occorre un trasformatore elettronico aggiuntivo.
Peso: indica il peso del prodotto misurato in grammi (g).
Sistema di illuminazione analogico a 1-10 V di intensità regolabile tramite un cavo di controllo bifilare a bassa tensione a cui si collegano l'alimentatore e i controller. I livelli di luminosità sono implementati in modo che a 10 V la luce controllata sia al 100% della sua emissione potenziale, mentre a 1 V si abbia il 10% dell'emissione luminosa potenziale.
Test con filo incandescente a 850°C: il test con filo incandescente, secondo la normativa EN 60695-2, è impiegato per testare l'infiammabilità e la resistenza al fuoco di un prodotto. Tutti i dispositivi a LED di Verbatim superano il test con filo incandescente a 650°C. Se viene indicato diversamente, il test è stato eseguito a 850°C.